Diagnosi DSA

 

I disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) sono condizioni che riguardano bambini e ragazzi con intelligenza nella norma, o superiore, che non dipendono da cattivo impegno o scarsa buona volontà. Tali limitazioni non permettono l'agevole apprendimento didattico, perché lettura, scrittura e calcolo non sono adeguatamente automatizzate.

La dislessia, il DSA più conosciuto, riguarda l’abilità di decodifica della lettura; la disortografia è il disturbo dell’abilità ortografica; la disgrafia, il disturbo dell’abilità grafo motoria e la discalculia, il disturbo del senso del numero, dei fatti aritmetici e del calcolo mentale. I quattro DSA possono essere presenti isolatamente o in associazione.

Nell’acronimo DSA, la “S” sta per specifico, intendendo puntualizzare che il disturbo interessa in modo specifico le abilità scolastiche e non affligge gli altri domini intellettivi. Le attività ludiche, ricreative e di relazione molto spesso sono assolutamente normali; le difficoltà affiorano, a volte molto pesantemente, solo a scuola, nonostante l'impegno, anche molto intenso. 


Nell’ottobre 2010 lo stato Italiano ha approvato una legge che obbliga la scuola a fornire un piano didattico personalizzato a scolari e studenti DSA, che siano in possesso di una diagnosi clinica che rispetti le linee guida previste dalla Consensus Conference sui disturbi specifici dell’apprendimento.

Per saperne di più..

Informazioni

Contatti

 

daniele.bergamin@gmail.com

Tel: 338 7516077

  • Google+ Clean
  • LinkedIn Clean

Iscriviti al Sito per rimanere aggiornato.

Congratulazioni! Ti sei iscritto